Vieniminelcuore
tutto quello che hai sempre voluto sapere sull'Autrice del libro e non hai mai trovato altrove perché a nessuno è mai fregato di pubblicarlo

della fiducia, o del perdono

- 23 giugno 2013

trust_no_one_by_sebreg-d5eamtf

mi si dice che tengo a mente tutto, che redigo verbali, che non perdono nulla. è anche vero, ma è solo la coda di un discordo più lungo. ho mio malgrado un’ottima memoria, potessi forse la cambierei, ma temo ci sia poco da recriminare. e poi ho delle regole di vita, che metto in discussione di continuo. però qualcuna, com’è come non è, la sfanga sempre. dai miei dintorni esigo correttezza, rispetto, sincerità per quanto possibile, e soprattutto la libertà di essere quello che sono nei limiti in cui non invado la libertà degli altri. ogni persona animale pulviscolo che entra nella mia vita viene accolta con la stessa equanime neutralità. da lì in poi sto a guardare, non so dirvi quante cartucce avete, so che se fate cazzate grosse sì, me le segno, vi invito caldamente a fare lo stesso. raggiunto il limite, su questo non c’è dubbio, c’è poco da fare. in casi estremi posso resettare il contatore, ma da lì in poi è facile che sia ancora più guardinga. non perché non possa o non voglia perdonare, ma perché per quel che mi riguarda il perdono è un atto di fede insensata. il punto non è credere che chi ti ha ferito non lo farà più. il punto è accettare che potrà rifarlo per sempre. non ci riesco, è un mio limite, lo ammetto con tranquillità. in compenso sono circondata da persone meravigliose, di cui mi fido e che si fidano di me. la gran parte del tempo è tutto il tesoro che sento di avere. il resto lo lascio volentieri agli altri.

[ Commenta l'articolo ]

I commenti sono chiusi.